Scopri le creazioni straordinarie di Tomaso Agnini.

Diamo il benvenuto a 2 nuovi vermouth.

Era la fine dell’‘800 quando Tomaso Agnini iniziò a proporre le sue ricette liquoristiche in numerose e rinomate fiere nazionali ed internazionali. Da quel momento iniziò a raccogliere una lunga serie di riconoscimenti ed encomi. Partì creando ricette originali che avevano il merito di riuscire a miscelare i più famosi liquori della tradizione italiana con i prodotti tipici delle nostre campagne. Mallo di noci e aceto balsamico di Modena sono stati, e sono tutt’ora, due tra gli elementi che meglio rappresentano e conducono lo scorrere del tempo della bassa padana.

L’innovazione spesso si presenta come capacità di saper dare nuova vita alle cose. Il mallo di noce, la polpa che avvolge il frutto, da sempre usato per il nocino, liquore tipico di tutta la provincia di Modena. Negli anni la tradizione emiliana ha portato a miscelare questi due liquori. Il vermouth Tomaso Agnini, riporta alla ribalta questa tradizione dove due sapori fortemente conosciuti si uniscono in un gusto ricco e corposo. Indicato per una nuova personalizzazione di cocktails già ben conosciuti che si presentano con una nuova veste.

Storicamente si interveniva sugli aceti prodotti nelle case per renderli più gradevoli, mediante aromatizzazioni oppure producendoli con differenti materie prime, uve di vini diversi o lavorazioni, creando nei secoli la reputazione degli aceti modenesi. Basta il nome per essere catapultati con la mente nel territorio modenese che ne è patria indiscussa da secoli. Già nel 1747 compare per la prima volta l’aggettivo “balsamico”, per distinguere una particolare tipologia rispetto alle altre presenti nel territorio. Tomaso Agnini ha unito la fama ed il gusto dell’aceto alla tradizione del vermouth, miscelando affermate tradizioni regionali italiane.

IN ESCLUSIVA SOLO DA ONESTIGROUP