Apollonio 1870

E’ il 1870. Noè Apollonio pianta una vigna e ne ottiene vino. L’esperienza non gli manca, ce l’ha nel sangue ereditata dal padre Tommaso (1828 “industriale” e commerciante di vini) e dal nonno Giuseppe (1805-contadino). Obbedendo alla passione ereditata dal padre Noè, Marcello lavora sodo, intensamente e con entusiasmo. Si trasferisce a Maglie, acquista vigneti, si appoggia a stabilimenti sparsi su tutto il territorio salentino, dalla Valle della Cupa all’Arneo. Dopo il conflitto mondiale, Salvatore inaugura una nuova epoca con una produzione moderna e più efficiente.

Nel ’75 dà inizio all’imbottigliamento di vini di qualità superiore con il marchio Apollonio. Dal 1995 è la quarta generazione a guidare l’azienda con i figli Marcello e Massimiliano Apollonio. Mossi dall’entusiasmo, dalla passione e dall’esperienza maturata, iniziano un’ambiziosa politica di continua ricerca qualitativa. Oggi i vini Apollonio rappresentano l’identità di un territorio e la passione di chi lo vive, raccontano la storia di una famiglia che conserva la propria identità e genuinità.

Prodotti